Nasce il Cava “Super-premium”

Il Comitato di regolamentazione Cava ha presentato al Palau de la Música di Barcellona il “Cava de Paraje Calificado”, una nuova categoria super-premium del metodo classico catalano che verrà realizzato soltanto con uve provenienti da un luogo particolarmente noto come eccezionale per le sue condizioni climatiche e geologiche. Il presidente del Consejo Regulador del Cava, Pedro Bonet, ha spiegato i requisiti: età minima delle viti 10 anni, una raccolta massima di 8.000 chili per ettaro e obbligo di vendemmia manuale. Altri requisiti indispensabili sono la vinificazione nella proprietà, una resa di massima in estrazione per ettaro di 48 ettolitri, un punteggio del vino base, un invecchiamento minimo di fermentazione in bottiglia per 36 mesi e la piena tracciabilità dalla vigna alla commercializzazione.
Secondo Bonet «Il “Cava de Paraje Calificado” è nato per portare il Cava catalano al vertice della piramide qualitativa del vino e per rendere giustizia alla qualità” di questo spumante, da sviluppare nella versione Brut». Nel suo discorso, Bonet ha ricordato che “Cava de Paraje Calificado” «E’ una categoria inclusa nella denominazione d’origine Cava e che sono poche le DO spagnole che possono vantare così tanti successi come quella catalana sebbene ancora giovane: siamo la seconda DO per dimensioni in Spagna e la prima come valore esportato».
Bonet ha sostenuto che il Cava «è stato ed è la chiave per la sostenibilità globale, per il progresso e per il futuro”, ma che ha ancora “una lunga strada da percorrere,” e che “dobbiamo migliorare l’immagine della cava, il suo posizionamento, la distribuzione tradizionale e il marketing».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *