Champagne Vorin-Jumel, arriva da Mareuil-sur-Aÿ il primo Champagne al Challenge Euposia

Da un singolo vigneto a Mareuil-sur-Aÿ, arriva il primo Champagne in gara alla decima edizione del Challenge Euposia: si tratta del Blanc de Noirs 1er Cru, un Pinot nero in purezza, prodotto da Vorin-Jumel: due famiglie impegnate già nei primi anni ’40 a lavorare la terra per produrre uva. Due giovani, Monsieur Gilles Voirin e Madame François Jumel, che convolano a nozze portando in dote le rispettive vigne di proprietà. Recoltant-Manipulant da sempre, ai primi anni ‘80 le sorti della pur sempre piccola azienda (11 ettari per circa 100mila bottiglie all’anno) passa nelle mani dei figli Alice e Patrick, quest’ultimo assieme alla moglie Valérie. A Patrick il compito di gestire le vigne distribuite in ben 12 diversi comuni, tra Côte des Blancs e Montagne de Reims. Questa boutique-winery al civico 555 di Rue de la Libération a Cramant, con splendido panorama sui filari di chardonnay, non potrebbe essere palcoscenico migliore per assaggiare le loro cuvée. Il segreto del successo di questa Maison è legato alle tante piccole vigne sparse in ben dodici diversi Villages dello Champagne, la quasi totalità (oltre il 70%) a Grand Cru. Patrick, Chef de Cave con 25 anni di esperienza sulle spalle, gestisce separatamente ogni singola parcella alla ricerca poi, cuvée dopo cuvée, del miglior equilibrio. Tornando al Blanc de Noirs in gara, si tratta di una Cuvée realizzata con tre diverse vendemmie (annata più un 30-40% di Vin de Reserve), vinificate solo in acciaio. Malolattica svolta, sosta sui lieviti di circa 30 mesi, dosaggio leggero (zucchero 7-8 gr./litro) alla sboccatura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *